I prigionieri riceveranno controlli di stimolo COVID-19?

Il senatore Tom Cotton ha twittato riguardo all'attentatore di Boston, Dzhokhar Tsarnaev.

Immagine tramite Gage Skidmore / Wikimedia Commons

Richiesta

Le persone incarcerate, comprese quelle che sono state condannate per omicidio come Dzhokhar Tsarnaev, riceveranno controlli di aiuto allo stimolo come parte dell'ultimo disegno di legge di soccorso COVID-19 nel marzo 2021.

Valutazione

Per lo più vero Per lo più vero A proposito di questa valutazione Ciò che è vero

Le persone incarcerate potranno beneficiare dei pagamenti di sgravio dello stimolo con il disegno di legge COVID-19 del marzo 2021, poiché erano sotto l'amministrazione Trump. Molte carceri, tuttavia, hanno posto blocchi stradali amministrativi e logistici per i detenuti che sperano di ricevere questi pagamenti.



senza alcun pretesto si dovrebbero cedere armi e munizioni
Cosa è indeterminato

Dati i blocchi stradali, non è chiaro se Tsarnaev riceverà un assegno di stimolo se non ha presentato nuovi documenti all'IRS per richiedere il denaro. Ma lui e altri condannati per una serie di crimini sono, in linea di principio, idonei a tali controlli.



Origine

Poiché è passato più di un anno da quando COVID-19 è stata dichiarata una pandemia, Snopes è ancora combattimenti un 'infodemic' di voci e disinformazione, e tu puoi aiutare. Scoprire cosa abbiamo imparato e come vaccinarci contro la disinformazione COVID-19. Leggere gli ultimi fact check sui vaccini. Invia qualsiasi voce discutibile e 'consiglio' che incontri. Diventa un membro fondatore per aiutarci ad assumere più fact-checker. E, per favore, segui il Centro per la prevenzione e il controllo delle malattie o OMS per indicazioni su come proteggere la tua comunità dalla malattia.

All'inizio di marzo 2021, il Senato degli Stati Uniti passato un pacchetto di aiuti per il coronavirus da $ 1,9 trilioni che include controlli di stimolo, indennità di disoccupazione, assegni familiari, aiuti di Stato e denaro per la distribuzione di vaccini. Chiamato anche American Rescue Plan Act del 2021, ha subito subito critiche da parte dei repubblicani come il senatore Tom Cotton, che twittato che Dzhokhar Tsarnaev - l'uomo dietro gli attentati della maratona di Boston del 2013 - avrebbe anche 'ricevuto un assegno di stimolo di 1.400 dollari come parte del disegno di legge' COVID sollievo 'dei Democratici'.

Il tweet ha richiamato l'attenzione sul fatto che i prigionieri si qualificano anche per i controlli di stimolo da 1.400 dollari che fanno parte del pacchetto di soccorso. Ma il tweet ha anche oscurato intenzionalmente alcuni elementi complicati di questa storia per fare un punto politico, ignorando il record di votazioni di Cotton.



quanti ar 15 sono stati usati in sparatorie di massa

Il pacchetto di soccorso per il coronavirus dice $ 1.400 assegni andranno a tutte le persone idonee, che include chiunque non sia straniero non residente, qualsiasi 'individuo che è a carico di un altro contribuente per un anno imponibile' e una proprietà o un fondo fiduciario. Come tale , le persone incarcerate, quelle con coniugi non cittadini e i parenti di coloro che sono morti nel 2020 avranno diritto ai pagamenti. Pieno pagamenti andrà a coloro con un reddito lordo rettificato fino a $ 75.000 per gli individui e ridurrà per quelli con redditi superiori a tale soglia. (L'IRS lo farà fare affidamento sulle dichiarazioni dei redditi più recenti dei contribuenti per determinare quanto denaro invieranno.)

Il Coronavirus Aid, Relief, and Economic Security Act (CARES) dell'amministrazione Trump del 2020 ha anche consentito alle persone incarcerate di ottenere denaro per lo stimolo, in gran parte perché la lingua non le escludeva. Ironia della sorte, Cotton votato per quel pacchetto di soccorso.

L'Internal Revenue Service (IRS) dell'era dell'amministrazione Trump confermato che nell'estate del 2020 avevano emesso 1,2 milioni di pagamenti (meno dell'1% del totale delle indennità emesse) a detenuti e persone decedute. Hanno preso atto dell'elaborazione di questi pagamenti nell'aprile 2020 e hanno informato la direzione dell'IRS delle loro preoccupazioni in merito all'emissione di assegni ai detenuti. La direzione risposta era che 'i pagamenti a queste popolazioni di individui erano consentiti perché il CARES Act non vieta loro di ricevere un pagamento'.

Subito dopo, l'IRS cambiato la sua posizione, sostenendo che i prigionieri non avevano diritto alle indennità. Ciò è stato contestato in una causa intentata per conto di individui incarcerati, secondo cui la decisione di trattenere i pagamenti di stimolo era 'arbitraria e capricciosa'. Nell'ottobre 2020, un giudice del tribunale distrettuale degli Stati Uniti in California ordinato l'IRS e il Dipartimento del Tesoro per inviare denaro di soccorso ai detenuti entro determinati termini.

Un disegno di legge che spinge avanti anche il secondo round di pagamenti per il coronavirus a dicembre 2020 votato per da Cotton - non ha limitato i pagamenti per le persone incarcerate.

Ciò non significa che sarà facile per i detenuti ottenere i soldi. UN Progetto Marshall Il rapporto ha rilevato che molte carceri stavano creando blocchi stradali per ottenere pagamenti di sgravi di stimolo, incluso limitare l'accesso ai moduli fiscali che devono compilare per ottenere i soldi e non fornire le informazioni richieste alle persone incarcerate. Molte prigioni interne fanno affidamento sulla posta ordinaria per ricevere qualsiasi modulo, e alcuni si sono lamentati del fatto che i loro moduli sono stati confiscati. Inoltre, il secondo il giro dei pagamenti di stimolo deve essere distribuito dall'IRS utilizzando carte di debito, che le carceri statali non elaborano.

I prigionieri spesso devono farlo pagare per telefonate alla famiglia, ai loro bisogni medici, francobolli e altri articoli e può risparmiare i guadagni dai lavori in prigione. Ma la pandemia chiuso la maggior parte di quei lavori non funziona.

se un'amicizia dura 7 anni snopes

Il 6 marzo, i repubblicani al Senato provato approvare emendamenti al disegno di legge che limita la riduzione dello stimolo per i detenuti. Il senatore Richard J. Durbin ha osservato: 'Questo emendamento causerà danni alle famiglie di individui incarcerati, filer congiunti che riceverebbero solo la metà del pagamento che le famiglie sono dovute mentre il coniuge è incarcerato'.

Teoricamente, Tsarnaev potrebbe presentare i documenti fiscali richiesti per ottenere un pagamento di sgravio di stimolo, anche se potrebbe affrontare gli ostacoli di cui sopra che altri individui incarcerati dovranno affrontare. Non sappiamo se Tsarnaev lo abbia fatto, ma certamente lo sarebbe idoneo per ricevere un tale pagamento, supponendo che guadagnava al di sotto della soglia di reddito mentre era in prigione, nessuno lo rivendicava come dipendente dalle tasse e aveva una tessera di previdenza sociale valida.

Dato che le persone incarcerate hanno diritto ai pagamenti di sgravio dello stimolo, ed era stato così anche sotto l'amministrazione Trump (nonostante il tardivo tentativo dei funzionari di limitarlo), le affermazioni di Cotton sono corrette ma fuorvianti. Inoltre, non sappiamo se Tsarnaev abbia tentato di ricevere un pagamento, ma probabilmente ne ha diritto. Pertanto, classifichiamo questa affermazione come 'Perlopiù vera'.