Migliaia di israeliani erano assenti dal WTC l'11 settembre?

Immagine tramite Doug Menuez

Richiesta

Quattromila israeliani alle dipendenze di società ospitate nel World Trade Center sono rimasti a casa dal lavoro l'11 settembre, avvertiti in anticipo dell'imminente attacco al WTC.Esempio(Televisione AL-MANAR - Beirut Libano) Con l'annuncio degli attacchi al World Trade Center di New York, i media internazionali, in particolare quello israeliano, si sono affrettati ad approfittare dell'incidente e hanno iniziato a piangere 4.000 israeliani che lavorano presso i due torri. Poi, all'improvviso, nessuno ha mai parlato di quegli israeliani e in seguito è diventato chiaro che notevolmente non si erano presentati al lavoro il giorno in cui è avvenuto l'incidente. Nessuno ha parlato di alcun israeliano ucciso o ferito negli attacchi. Fonti diplomatiche arabe hanno rivelato al quotidiano giordano al-Watan che quegli israeliani sono rimasti assenti quel giorno sulla base dei suggerimenti dell'apparato di sicurezza generale israeliano, lo Shabak, il fatto che ha evocato sospetti inattesi sui funzionari americani che volevano sapere come il governo israeliano ha appreso l'incidente prima che si verificasse e le ragioni per cui si è astenuto dall'informare le autorità statunitensi delle informazioni in suo possesso. I sospetti erano aumentati ulteriormente dopo che il quotidiano israeliano Yadiot Ahranot aveva rivelato che lo Shabak aveva impedito al premier israeliano Ariel Sharon di recarsi a New York e in particolare sulla costa orientale della città per partecipare a un festival organizzato dalle organizzazioni sioniste a sostegno di 'Israele'. Aharon Bernie, il commentatore del giornale, ha sollevato la questione ed è giunto a una conclusione negativa, dicendo 'nessuna risposta'. Ha quindi chiesto l'indizio dietro la posizione di Shabak nell'impedire la partecipazione di Sharon, e di nuovo senza dare una risposta. Bernie ha aggiunto che Sharon, che era felicissimo di avere il suo discorso in cima all'agenda del festival, ha chiesto al capo dell'organizzazione di mediare e convincere lo Shabak a cambiare posizione, ma i suoi tentativi sono stati vani. Il giorno successivo, dopo che il segretario di Sharon ha annunciato ufficialmente che Sharon non avrebbe partecipato, l'incidente ha avuto luogo. Da parte sua, il quotidiano israeliano Ha'aretz ha rivelato che l'FBI ha arrestato cinque israeliani quattro ore dopo l'attacco alle Torri Gemelle mentre filmava lo skyline fumante dal tetto dell'edificio della loro compagnia. L'FBI aveva arrestato i cinque per 'comportamento sconcertante'. Si dice che siano stati sorpresi a filmare il disastro in quello che è stato interpretato come grida di gioia e scherno.
È stato confermato dal governo degli Stati Uniti e dall'FBI che al momento dell'incidente c'erano 4000 ebrei che MIRACOLOSAMENTE non erano mai venuti al loro lavoro presso l'edificio del World Trade Center al momento dell'incidente. Ciò significa che gli ebrei sapevano ed erano stati avvertiti dell'incidente che il WTC sarebbe stato colpito ... PERCHÉ ?????? In ogni crimine guardi chi ha più da trarre vantaggio dall'azione. In questo caso questo crimine è stato un disastro per l'America, per il mondo e anche per arabi e musulmani. Le uniche persone che hanno beneficiato di questo atto di terrore sono gli ebrei. Questa non è la prima volta che Israele e gli ebrei hanno fatto qualcosa del genere in nome di qualcun altro per promuovere i propri bisogni egoistici. Hanno persino fatto ricorso all'uccisione della propria gente per ottenere la simpatia e il sostegno dell'opinione pubblica. Questo atto non è al di là delle capacità e delle cattive azioni di Israele. In questo caso sembra che sia chiaro a tutti che gli ebrei / Israele hanno molto da guadagnare e dovrebbe essere considerato come una possibile fonte dietro questo atto. Spero che l'FBI segua la pistola fumante poiché nessuno commetterà un atto a meno che non abbia qualcosa da guadagnare da esso, Israele dovrebbe essere il principale sospettato in questo caso.Raccolto via e-mail, settembre 2001

Valutazione

Falso Falso A proposito di questa valutazione

Origine

Nessuno di noi aveva bisogno di promemoria dopo gli eventi dell'11 settembre su quale brutto posto potesse essere il mondo, ma abbiamo comunque continuato a ricevere quei promemoria. In questo caso, c'erano molti gruppi antisemiti, antisionisti e anti-israeliani desiderosi di usare gli orrori dell'11 settembre come foraggio per la propaganda al servizio dei propri fini politici.



I pezzi citati sopra meritano a malapena la dignità di una confutazione. Basta leggere i resoconti dei giornali delle migliaia di morti, visionare le interviste televisive con le famiglie in lutto e scansionare gli elenchi dei morti e dei dispersi per sapere che l'attacco terroristico a New York City ha causato la morte di cristiani, ebrei e musulmani. agnostici, atei e non religiosi. Nessuna religione è stata risparmiata, nessuna denominazione è stata scelta. Persone comuni di tutte le nazionalità hanno sofferto. Nessun miracolo, intervento umano, prescienza, coincidenza o capricci del destino ha salvato più di pochi lavoratori del World Trade Center dall'incontrare la morte quel giorno.



Tuttavia, coloro che avevano qualcosa da guadagnare seminando i semi della divisione ci avrebbero fatto credere che Israele avesse avvertito in anticipo dell'attacco al World Trade Center e fosse riuscito a notificare a 4.000 cittadini israeliani che lavoravano nelle due torri dell'imminente orrore, ma che loro ha lasciato gli Stati Uniti completamente all'oscuro del pericolo.

('Ciao, David Rosenberg? Questo è il Mossad. Ascolta, non andare a lavorare martedì. Sì, un altro attacco terroristico contro gli Stati Uniti ... ammalati. E ricorda, non una parola a nessuno dei tuoi parenti, amici gentili. , o colleghi di lavoro. ')



E anche se questo scoop in cima a tutti gli scoop si è diffuso su Internet, la stampa americana apparentemente è rimasta completamente all'oscuro del nefasto schema. È una sorpresa che questa storia provenga da fonti come Verità e Al-Manar , il filo-palestinese 'Canale di arabi e musulmani'?

Perché Israele dovrebbe seguire una tale linea di condotta, tradire il suo più fedele alleato e condannare a morte migliaia di americani innocenti? Non c'erano risposte razionali a quella domanda, solo brutte risposte propagandistiche. 'Israele voleva attirare l'America in una resa dei conti finale con i suoi nemici arabi, quindi non ci hanno avvertito' - lo stesso tipo di teoria del complotto secondo cui i nostri leader sapevano dell'imminente attacco giapponese a Pearl Harbor ha permesso che accadesse per galvanizzare il sostegno pubblico a una guerra. Vecchia teoria, vestiti nuovi. Ancora più oscura era l'implicazione che Israele, non contento di aspettare un attacco che avrebbe coinvolto l'America in una guerra in Medio Oriente, ha forzato la questione eseguendo di nuovo un mostruoso atto di terrorismo gli stessi Stati Uniti.

'È chiaro a tutti che gli ebrei / Israele hanno molto da guadagnare e dovrebbero essere considerati come una possibile fonte dietro questo atto', ci è stato detto. Coloro che hanno scritto e diffuso questo tipo di spazzatura sono stati davvero quelli che hanno più da guadagnare.



I resoconti delle notizie sulla scia degli attacchi terroristici dell'11 settembre hanno dimostrato che ebrei e israeliani morirono quel giorno nelle Torri del Commercio Mondiale. A 18 settembre 2001 CNN articolo riportato su una sinagoga di Manhattan che aveva perso sei dei suoi membri negli attacchi, cinque nelle torri e uno al Pentagono. A 21 settembre 2001 ABC News l'articolo ha mostrato che al (allora) ultimo conteggio 400 Gli ebrei sono stati uccisi nell'attacco. E un 21 settembre 2001 New York Times l'articolo descriveva in dettaglio gli sforzi in corso per identificare gli ebrei i cui corpi erano rimasti sotto le macerie del World Trade Center.

La voce apparentemente ha avuto origine da un notiziario israeliano relativamente innocuo che speculava che si credeva che circa 4.000 israeliani si trovassero nelle aree del World Trade Center e del Pentagono al momento degli attacchi dell'11 settembre, e quel bocconcino si è rapidamente trasformato nell'idea che 4.000 israeliani - tutti dipendenti di società ospitate nell'una o nell'altra delle torri del WTC - erano tutti sospettosamente omessi di presentarsi al lavoro l'11 settembre:

una stella sulla tua casa significa che oscilli

Vaghe teorie del complotto che incolpavano Israele iniziarono ad apparire entro 24 ore dagli attacchi. Di proprietà del governo siriano Al Thawra Il giornale potrebbe essere stato il primo giornale a fare la dichiarazione di '4.000 ebrei'. Secondo i rapporti dell'ambasciata degli Stati Uniti, la sua edizione del 15 settembre affermava falsamente che 'quattromila ebrei erano assenti dal loro lavoro il giorno delle esplosioni'.

La cifra di 4.000 apparentemente proveniva da un articolo intitolato 'Centinaia di israeliani dispersi in un attacco al WTC' apparso nell'edizione Internet del 12 settembre del Jerusalem Post . Ha affermato: 'Il ministero degli Esteri a Gerusalemme ha ricevuto finora i nomi di 4.000 israeliani che si ritiene fossero stati nelle aree del World Trade Center e del Pentagono al momento degli attacchi'.

A quanto pare, ignoti teorici della cospirazione si sono impadroniti della cifra di 4.000, trasformandola nella falsa affermazione che 4.000 ebrei non si sono presentati per lavoro al World Trade Center l'11 settembre.

Ma un'analisi successiva ha mostrato che la proporzione di ebrei tra gli occupanti del World Trade Center che sono stati uccisi negli attacchi dell'11 settembre era la stessa della loro percentuale della popolazione generale dell'area di New York:

L'11 settembre sono morti in totale 2.071 occupanti del World Trade Center, tra le 2.749 vittime degli attacchi del WTC. Secondo un articolo dell'11 ottobre 2001, giornale di Wall Street , circa 1.700 persone avevano elencato la religione di una persona scomparsa negli attacchi al WTC e circa il 10% era ebreo. Un articolo successivo, nel 5 settembre 2002, Settimana ebraica , ha affermato, “sulla base dell'elenco dei nomi, delle informazioni biografiche compilate da Il New York Times , e le informazioni dai registri presso l'ufficio del medico legale, c'erano almeno 400 vittime confermate o fortemente ritenute ebree '. Questo sarebbe circa il 15% delle vittime totali degli attacchi del WTC. Un elenco parziale di 390 dipendenti del Cantor Fitzgerald deceduti (su 658 in azienda) elenca 49 cerimonie commemorative ebraiche, tra il 12% e il 13%.

Questa stima del 10-15% delle vittime ebraiche segue da vicino la percentuale di ebrei che vivono nell'area di New York. Secondo l'American Jewish Year Book del 2002, il 9% della popolazione dello Stato di New York, dove viveva il 64% delle vittime del WTC, è ebrea. Uno studio del 2002 ha stimato che la popolazione di New York City era al 12% ebrea. Il 43% delle vittime del WTC viveva a New York City. Pertanto, il numero di vittime ebree è strettamente correlato al numero di residenti ebrei a New York. Se 4.000 ebrei non si fossero presentati per lavoro l'11 settembre, il numero delle vittime ebree sarebbe stato molto inferiore al 10-15%.

Informazioni aggiuntive:

Confutazione del dipartimento di stato delle voci di 4.000 ebrei Le voci sui 4.000 ebrei
(U.S Dipartimento di Stato)