Molti follower di QAnon riferiscono di avere diagnosi di salute mentale

QAnon Recovery Glance

Immagine tramite AP Photo / Jacqueline Larm

segna due se il voto ha fatto la differenza

Molti follower di QAnon hanno rivelato - nelle loro stesse parole sui social media o in interviste - un'ampia gamma di diagnosi di salute mentale, tra cui disturbo bipolare, depressione, ansia e dipendenza.




Questo articolo su QAnon è stato ripubblicato qui con l'autorizzazione di La conversazione . Questo contenuto è condiviso qui perché l'argomento può interessare i lettori di Snopes, tuttavia non rappresenta il lavoro dei verificatori o degli editori di Snopes.




QAnon è spesso visto come un gruppo associato alla cospirazione , terrorismo e azione radicale , come l'insurrezione del Campidoglio del 6 gennaio. Ma estremismo radicale e terrore potrebbe non essere il reale preoccupazione da questo gruppo .

Seguaci di QAnon, chi può numero in milioni , sembrano credere a una teoria del complotto infondata e sfatata che afferma che una cabala satanica di pedofili e cannibali controlla i governi mondiali ei media. Si iscrivono anche a molte altre idee stravaganti e improbabili , come che la Terra è piatta, che il coronavirus è un'arma biologica utilizzata per ottenere il controllo sulla popolazione mondiale, che Bill Gates sta in qualche modo cercando di utilizzare le vaccinazioni contro il coronavirus per impiantare microchip nelle persone e altro ancora.



Come psicologo sociale, normalmente studio i terroristi. Durante la ricerca per ' Pastelli e pedofili: dentro la mente di QAnon , Un libro di prossima uscita di cui sono coautore con la studiosa di sicurezza Mia Bloom, ho notato che i seguaci di QAnon sono diversi dai radicali che studio di solito in un modo fondamentale: è molto più probabile che abbiano gravi malattie mentali .

Condizioni significative

Ho scoperto che molti follower di QAnon hanno rivelato - nelle loro stesse parole sui social media o nelle interviste - un'ampia gamma di diagnosi di salute mentale, tra cui disordine bipolare , depressione , ansia e dipendenza .

Negli atti giudiziari dei seguaci di QAnon arrestati in seguito all'insurrezione del Campidoglio, Il 68% ha riferito di aver ricevuto diagnosi di salute mentale . Le condizioni che hanno rivelato includevano disturbo da stress post-traumatico, disturbo bipolare, schizofrenia paranoide e Sindrome di Munchausen per procura - un disturbo psicologico che induce a inventare o infliggere problemi di salute a una persona cara, solitamente un bambino, al fine di ottenere attenzione per se stessi. Al contrario, 19% di tutti gli americani avere una diagnosi di salute mentale.



Tra gli insurrezionalisti di QAnon con precedenti penali, Il 44% ha subito un grave trauma psicologico che ha preceduto la propria radicalizzazione , come l'abuso fisico o sessuale di loro o dei loro figli.

La psicologia del complotto

La ricerca ha da tempo rivelato connessioni tra problemi psicologici e credenze nelle teorie del complotto. Per esempio, l'ansia aumenta il pensiero cospiratorio , come fai isolamento sociale e solitudine .

Anche le persone depresse, narcisiste ed emotivamente distaccate lo sono incline ad avere una mentalità cospirativa . Allo stesso modo, le persone che mostrano comportamenti strani, eccentrici, sospettosi e paranoici - e che sono manipolatori, irresponsabili e poco empatici - lo sono è più probabile che creda alle teorie del complotto .

L'ascesa di QAnon ha coinciso con una crisi di salute mentale in atto negli Stati Uniti. Anche prima della pandemia COVID-19, il numero di diagnosi di malattia mentale era in crescita, con 1,5 milioni di persone in più diagnosticate nel 2019 rispetto al 2018 .

L'isolamento dei blocchi, aggravato dall'ansia legata a COVID e dall'incertezza economica, ha peggiorato una brutta situazione. Ansia e depressione auto-riferite quadruplicato durante la quarantena e ora colpisce fino al 40% della popolazione degli Stati Uniti.

La gente solleva i telefoni con la lettera Q sopra

I sostenitori del presidente Donald Trump alzano i loro telefoni con messaggi che si riferiscono alla teoria del complotto di QAnon durante una manifestazione elettorale al Las Vegas Convention Center il 21 febbraio 2020.
Mario Tama / Getty Images

Un problema più serio

È possibile che le persone che abbracciano le idee di QAnon possano esprimere inavvertitamente o indirettamente problemi psicologici più profondi. Questo potrebbe essere simile a quando le persone mostrano comportamenti autolesionistici o disturbi psicosomatici che sono in realtà segnali di gravi problemi psicologici.

Potrebbe essere che QAnon sia meno un problema di terrorismo ed estremismo che di cattiva salute mentale.

Solo poche decine di follower di QAnon sono accusati di averlo fatto qualsiasi cosa illegale o violenta - il che significa che per milioni di credenti QAnon, la loro radicalizzazione può essere delle loro opinioni, ma non delle loro azioni.

A mio avviso, la soluzione a questo aspetto del problema QAnon è affrontare i bisogni di salute mentale di tutti gli americani, compresi quelli i cui problemi si manifestano come credenze QAnon. Molti di loro - e molti altri che non sono seguaci di QAnon - potrebbero chiaramente trarre vantaggio dalla consulenza e dalla terapia.

La conversazione


Sophia Moskalenko , Ricercatore in psicologia sociale, Georgia State University

Questo articolo è stato ripubblicato da La conversazione sotto una licenza Creative Commons. Leggi il articolo originale .