La frase 'Blow Smoke Up Your Ass' viene da 'Tobacco Enemas'?

Interno, Disegno, Arte

Immagine via wikimedia.org

Richiesta

La frase 'soffia il fumo su per il culo' deriva da una pratica medica premoderna in cui il fumo di tabacco viene letteralmente fatto saltare in aria a un paziente.

Valutazione

Per lo più falso Per lo più falso A proposito di questa valutazione Ciò che è vero

I clisteri di tabacco erano una pratica medica reale e un tempo popolare pensata per essere stata in grado di rianimare persone che erano annegate o che erano altrimenti catastroficamente malate.



Cosa è falso

Tuttavia, la frase 'soffia il fumo nel culo' sembra avere origine più di recente, negli anni '60, e non ci sono prove che la colleghino alla pratica antichissima dei clisteri di tabacco.



Origine

Il tema dei clisteri di tabacco è stato periodicamente fornito metà punti vendita cercando una caratteristica storia e scienza bizzarra con materiale colorato. Un racconto spesso menzionato, ad esempio, è il 1746 caso di un uomo che, nel tentativo di salvare la moglie annegata, ha inserito l'estremità del gambo della sua pipa di tabacco nel suo retto, ha coperto la ciotola illuminata con della carta e 'soffiava forte' - presumibilmente rianimandola.

Molte di queste storie o aneddoti invocare la frase 'soffia il fumo su per il culo' - comunemente interpretata per significare atti di inganno come dire a qualcuno quello che vuole sentire, o adularlo in modo insincero - per tracciare una connessione tra la pratica del clistere di tabacco e la frase. Altri hanno invocato la frase a indicare che gli umani in effetti una volta consideravano che soffiare fumo nel culo di un essere umano fosse una pratica perfettamente ragionevole:



Due domande vengono sollevate da tali affermazioni: in primo luogo, i clisteri di tabacco erano reali e se avessero ottenuto qualcosa? In secondo luogo, la frase 'soffia il fumo su per il culo' deriva da questa pratica. Di seguito, affrontiamo entrambe le domande.

l'elefante invernale in Burns Oregon

Clisteri di tabacco

Clisteri di tabacco, secondo a Rapporto 2012 nel British Columbia Medical Journal (BCMJ), furono sperimentati dai nativi americani. Nel 1700, secondo il rapporto, 'la parola di questo trattamento attraversò l'acqua fino all'Inghilterra, e assistenti medici volontari della società iniziarono a utilizzare la procedura per curare cittadini londinesi mezzo annegati che furono trascinati dal Tamigi'.



Si pensava che la procedura rianimasse le persone che erano 'apparentemente morte' - una classificazione medica abbastanza ampia che spesso si riferiva a vittime di annegamento. Richard Mead, un influente medico inglese vissuto dal 1673 al 1754, è spesso accreditato di aver reso popolare la pratica in Europa, ed è stato citato nel caso clinico che descrive il marito che ha inserito la pipa nel retto di sua moglie per rianimarla dopo che è annegata.

La pratica era erroneamente pensato 'per realizzare due cose in primo luogo, riscaldando la persona annegata, e in secondo luogo, stimolando la respirazione', secondo il Articolo BCMJ . Come spiegato in a Articolo del 2002 nella rivista medica The Lancet, 'il cardine del trattamento degli 'apparentemente morti' era il calore e la stimolazione':

Strofinare la pelle era un metodo di stimolazione, ma l'iniezione di fumo di tabacco nel retto era generalmente considerata più potente. Dalla sua introduzione dal Nuovo Mondo da parte di Sir Walter Raleigh (1552–1618), il tabacco ha avuto un posto nella farmacopea per le sue proprietà riscaldanti e stimolanti. Era utile per contrastare il freddo e il letargo, sia nella costituzione di un individuo, sia causato da particolari afflizioni

dr. russell h. conwell

In effetti, i clisteri di tabacco hanno avuto quello che si potrebbe definire un momento culturale tra la fine del 1700 e l'inizio del 1800, e la loro storia è inesorabilmente legata alla Royal Humane Society, un ente di beneficenza ancora attivo e quello 'Concede premi per atti di coraggio nel salvare vite umane e anche per il ripristino della vita mediante la rianimazione.' Come discusso in The Lancet:

Il XVIII secolo vide un crescente senso di responsabilità nazionale per la salute e il benessere. Un risultato curioso è stata la fondazione delle cosiddette società umane, dedite a resuscitare le vittime di annegamento o altri incidenti. … Organizzazioni simili sorsero a Venezia, Amburgo, Milano, San Pietroburgo, Vienna, Parigi e Londra. Quest'ultima società, The Institution for Affording Immediate Relief to Persons Apparently Dead from Drowning, fu fondata nel ... 1774. Alla fine, nel 1787, divenne la Royal Humane Society e fornì kit di rianimazione, inclusi clisteri di tabacco, in vari punti lungo il Tamigi.

Quando pensiamo al tabacco, noi in genere pensa alle persone che inalano il suo fumo attraverso una pipa o una sigaretta o ne masticano le foglie. Entrambi i processi rilasciano la nicotina chimica, tra migliaia di altre, nel flusso sanguigno, attraverso i polmoni o attraverso l'assorbimento nella gomma della bocca di un masticatore di tabacco. Una volta nel flusso sanguigno, la nicotina raggiunge facilmente il cervello. Meccanicamente parlando, l'inserimento del fumo di tabacco nel retto, che ha un gran numero di vasi sanguigni, raggiungerebbe un obiettivo finale simile: il rilascio di nicotina nel flusso sanguigno.

La pratica medica di soffiare il fumo di tabacco nel sedere di una persona cadde in disgrazia quando, nel 1811, c'era la nicotina scoperto dello scienziato inglese Ben Brodie per essere tossico per il cuore.

'Soffiare il fumo nel culo'

Data l'esistenza effettiva dei clisteri di tabacco come cura per la morte apparente, si potrebbe pensare che tutto sia possibile, in particolare l'idea che la frase 'soffiarsi il fumo su per il culo' abbia le sue origini in quella pratica ormai defunta. Ma non sembra esserci alcun collegamento tra i due.

Abbiamo contattato Peter Sokolowski, direttore generale di Merriam-Webster, per chiedergli se avesse un'idea delle origini della frase. Tramite e-mail, Sokolowski ci ha detto che le espressioni o i modi di dire sono 'notoriamente difficili da rintracciare in modo affidabile' e che i dizionari non possono sempre 'spiegare in modo coerente come sono nati'. Il meglio che possono fare, ha detto, è 'spiegare cosa significano questi modi di dire'. La frase è generalmente interpretato significare adulare qualcuno in modo insincero o dirgli quello che vuole sentire, entrambe le forme di inganno.

Detto questo, Sokolowski ci ha indirizzato al Dictionary of Slang di Green, che pretende di essere 'il più grande dizionario storico dello slang inglese'. Quel riferimento individua il primo uso pubblicato della frase come essere in Libro del 1965 “Tiger in the Honeysuckle”, pubblicato dal romanziere poliziesco Elliot Chase. Sopra pagina 244 di quel romanzo, il personaggio Chris Haines dice: 'Sapevo che non mi hai chiamato qui per farmi saltare in aria il fumo in culo'.

Mentre Snopes non può verificare se questa è veramente la prima istanza pubblicata della frase, anche altri metodi di ricerca supportano un'origine approssimativamente degli anni '60 per la frase. Il visualizzatore Ngram di Google Libri è uno strumento gratuito che cerca in un file corpus massiccio di testi in lingua inglese, tracciando la popolarità di parole e frasi nel tempo. Di seguito mostriamo i risultati per le prime tre frasi che iniziano con 'soffiare il fumo sul tuo ...' Soffiare il fumo nel tuo 'culo' è di gran lunga l'uso più comune e tale utilizzo non è iniziato fino agli anni '60 , come mostrato nel grafico sottostante:

per cosa è stato effettivamente arrestato george floyd

Mentre gli anni '60 furono senza dubbio un periodo sperimentale per molti americani, la pratica dei clisteri di tabacco, per quanto ne sappiamo, non era praticata popolarmente in questo momento. 'La distanza tra quella data [1965] e la fine della presunta pratica medica mi ha portato a pensare che un collegamento diretto sarebbe stato difficile da stabilire e dimostrare', ci ha detto Sokolowski di Merriam-Webster.

Snopes ha anche contattato Rob Kyff, autore di diversi libri sull'origine di parole e frasi e che ha un colonna sindacata, 'The Word Guy'. Abbiamo chiesto se avesse sentito qualcosa che legasse la frase alla pratica medica. Ci ha detto che non aveva una visione specifica del reclamo 'soffia il fumo su per il culo', ma che 'molte origini' popolari 'di origine di parole semplicemente non sono vere'. Ci ha fornito l'esempio della frase 'suoneria morta', che ha detto persone affermare falsamente 'Ha qualcosa a che fare con le persone che vengono seppellite con corde attaccate a campanelle fuori terra in modo che possano suonarle se sono state sepolte vive per errore'.

Sebbene non possiamo dimostrare un negativo, Snopes è fiducioso, sulla base della mancanza di riferimenti pre-1900 e dell'attuale definizione dell'idioma, che è coerente con l'etimologico associazione tra 'fumo' e inganno - che il detto e la pratica medica non sono collegati.

Poiché soffiare il fumo di tabacco nel culo di una persona era una vera pratica medica, ma poiché nessuna prova supporta un'associazione tra la frase 'soffia il fumo nel culo' e questa screditata cura per 'morte apparente', classifichiamo questa affermazione 'per lo più falsa'.