Il pesce più antico del mondo 'Hanako' ha vissuto fino a 226 anni?

Animale, Pesce, Carpa

Immagine tramite dbking / dominio pubblico

Richiesta

Hanako, una koi scarlatta che viveva in Giappone, stabilì il record come il pesce più antico del mondo quando morì nel 1977 all'età di 226 anni.

Valutazione

Non provato Non provato A proposito di questa valutazione Contesto

Snopes non è stato in grado di scoprire documenti storici ufficiali o prove scientifiche per confermare l'età di Hanako - o addirittura l'esistenza. Inoltre, un esperto ha detto a Snopes che il metodo di datazione utilizzato per determinare l'età di Hanako è in gran parte inaffidabile.



Origine

Si dice che per più di due secoli un pesce koi color scarlatto di nome Hanako abbia vissuto nello stagno di una famiglia giapponese. Con un nome che si traduce in 'damigella dei fiori', Hanako sarebbe nata 25 anni prima della firma della Dichiarazione di indipendenza e morì nel 1977 all'età di 226 anni.



pulp fiction cosa c'è nella valigetta

Rapporti sull'impressionante età di Hanako sono apparsi in numerosi pubblicazioni nel corso degli anni ed è diventato virale di nuovo nel febbraio 2021 quando il sito web di intrattenimento britannico Bibbia LAD ha pubblicato un articolo che descrive il pesce bicentenario. Il reclamo circolò su Internet nelle settimane successive.

Ma non ci sono documenti storici ufficiali o prove scientifiche per confermare la presunta età del pesce - nemmeno National Geographic ha osservato che la lunga storia di Hanako potrebbe 'essere solo una leggenda'.



dolore di essere preso a calci nelle palle

Si dice che la storia di Hanako risalga al 1966, quando un uomo di nome Komei Koshihara fu intervistato dalla stazione radio giapponese Nippon Hoso Kyokai. In un trascrizione dell'intervista del 1966 archiviata dal sito web di informazione Dutch Koi, Sviluppo di Koi , Koshihara ha detto di aver ereditato il pesce di 16,5 libbre dopo che era stato tramandato dal lato di sua madre.

“Se le accarezzo leggermente la testa, sembra piuttosto felice. A volte, arrivo al punto di portarla fuori dall'acqua e abbracciarla. Una volta, una persona che guardava mi ha chiesto se stavo eseguendo un trucco con la carpa ', avrebbe detto Koshihara alla trasmissione. 'Sebbene sia un pesce, sembra sentirsi molto amata e sembra che ci sia una comunicazione di sentimenti tra di noi.'

Secondo quanto riferito, l'età impressionante di Hanako è stata determinata da Masayoshi Hiro, un ex professore presso il Laboratorio di scienze animali presso l'Università delle donne di Nagoya, che presumibilmente ha calcolato l'età del pesce analizzando le sue squame. (Tuttavia, se la ricerca è stata condotta, non è stata pubblicata su una rivista scientifica. Snopes ha scavato tra le voci di riviste risalenti al 1966 e non ha trovato uno studio pubblicato e sottoposto a revisione tra pari sotto il nome di Hiro che descriva l'età di Hanako.)



La specie di Hanako non è nota, ma è probabilmente uno dei due principali tipi di pesci koi descritti dal Servizio Fish and Wildlife degli Stati Uniti : Cyprinus rubrofuscus , che è comunemente confuso con la carpa comune, o Cyprinus carpio , questi ultimi spesso indicati come koi ornamentali che sono stati allevati appositamente da carpe domestiche. Secondo il US Geological Survey , le koi, in generale, sono longeve e hanno una durata tipica di circa 40 anni. E il Smithsonian National Zoo e Conservation Biology Institute sembrava confermare l'età di Hanako quando riferì che il koi più antico conosciuto viveva fino a quasi 230 anni. Sebbene l'istituzione non abbia elencato specificamente il nome di Hanako, ha affermato che 'l'età è stata determinata testando le squame dei pesci, che producono anelli di crescita molto simili a un albero'.

Secondo Michigan State University . Ma Dave Catania, senior responsabile delle collezioni di ittiologia presso la California Academy of Science, ha detto a Snopes che la presunta durata di vita di 226 anni era 'un po 'allungata'.

“Si scopre che l'uso delle squame è il metodo meno accurato per invecchiare le carpe. L'estrazione di otoliti dopo la morte di Hanako avrebbe fornito una cifra molto più precisa ', ha detto Catania.

Uno studio del 2018 pubblicato in Review in Fish Biology and Fisheries ha valutato diverse metodologie per la datazione di un pesce, rilevando che le squame erano di gran lunga il metodo di datazione più utilizzato storicamente parlando, tuttavia, il metodo ha prodotto prove incoerenti rispetto alla datazione degli otoliti (ossa dell'orecchio), spine dorsali, vertebre e raggi delle pinne.

perché Judy Mikovits era in prigione

“Si suggerisce di utilizzare spine dorsali o raggi delle pinne pettorali al posto delle squame come strutture di invecchiamento non letali e otoliti. Altrimenti, e quella convalida dovrebbe sempre essere tentata come parte della messa a punto di protocolli di invecchiamento più appropriati e dell'uso della terminologia corretta ', hanno scritto gli autori dello studio.

In quanto tale, è più probabile che la determinazione dell'età che sfidava la credulità di Hanako fosse il risultato di un'analisi imprecisa che non è stata sottoposta a peer review o convalidata da un'altra parte. Valutiamo questa affermazione 'Non provata'.